INNOVAZIONE NELL'HANDISKI!

0 commenti

 Lo SNOOC fornisce un'alternativa per facilitare l'accesso agli sport sulla neve per tutti. Completa le attrezzature esistenti e facilita l'accesso agli sport sulla neve per le persone disabili.

Allarga le possibilità di strutture che accolgono persone con bisogni specifici, sia fisici che mentali, così come il loro entourage. Lo sci seduto ti permetterà di scoprire nuove sensazioni di scivolamento e di avvicinarti all'handiski in modo diverso. 

 

Snooc Touring Handiski

 

STATO DEL GIOCO DI HANDISKI

La soluzione è abbastanza binaria, c'è lo sci in piedi o lo sci in sedia.

L'handiski come si è sviluppato in Francia riguarda principalmente le persone in sedia a rotelle.

Per queste persone, sedie da sci estremamente comode ed efficienti sono state sviluppate dal produttore francese Tessier, leader mondiale dei sit-ski.

Anche se la disabilità da sedia a rotelle è la più visibile, rappresenta solo il 3% di tutte le disabilità.

Possiamo solo notare la mancanza di soluzioni di sci adattate per persone con disabilità più lievi della paraplegia e della tetraplegia.

Per esempio, per le persone con :

- una carenza motoria, 
- deformità degli arti inferiori, 
- problemi al ginocchio,
- problemi sensoriali, problemi di equilibrio,
- disabilità intellettuali o mentali
- malattie degenerative come la sclerosi multipla, il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, l'osteoporosi, la displasia ossea fibrosa, la malattia di Emery-Dreifuss, il morbo di Paget, la fibrosi polmonare.
 

Presenteremo quindi una vasta gamma di soluzioni per lo sci a mano: 

SNOOC, sci in sedia a rotelle, sit-ski, stand-ski e altre tecniche. Così come i vantaggi e i limiti di queste attrezzature per lo sci a mano e lo sci adattato. 

LO SNOOC, UN'ATTREZZATURA PER L'HANDISK

 

Snooc Downhill Matériel Handiski

Lo SNOOC accelera la curva di apprendimento e l'autonomia delle persone che hanno difficoltà ad accedere allo sci senza essere totalmente dipendenti. Offre una soluzione di scivolamento a pochi centimetri da terra per eliminare la paura di cadere. I supporti sono 3 punti per aumentare la stabilità, il trasferimento del supporto è semplificato e un contatto con la neve vicino aumenta la capacità di preservare il suo equilibrio. 

Questo sit-ski è accessibile a tutti, questo approccio diverso allo sci fornisce nuove sensazioni in uno spirito giocoso e sportivo. 

 

Ecco alcune disabilità che, a seconda del livello di dipendenza, potrebbero essere adattate allo sci su uno SNOOC e acquisire rapidamente una grande autonomia: 

persone con sclerosi multipla, distrofia muscolare o amputati.

 

Una testimonianza di Geir Arne Hageland, un amputato sopra il ginocchio, e 

Sigrid Sellereite le cui caviglie sono rotte dopo un atterraggio forzato in parapendio:   

 


 

VANTAGGI E LIMITI DELLO SNOOC

 

Limiti di SNOOC

Lo Snooc non permette alle persone con lesioni del midollo spinale, paraplegiche o tetraplegiche di sciare. 

 

I vantaggi di SNOOC

Lo SNOOC permette a questa popolazione di persone con disabilità cosiddette "invisibili", che rappresenta l'80% delle persone disabili, di avere accesso allo sci.

Permette alle stazioni e agli impianti sciistici di

 

- Far scoprire e condividere l'attività dello sci da seduti a un pubblico molto più ampio (accompagnando la persona in difficoltà, disabilità mentale...)
- Offrire un approccio sicuro per iniziare a sciare seduti (leggeri, vicini al suolo e non legati)
- Costruire un pool di sci seduti con un costo di investimento molto più basso delle attrezzature tradizionali per le strutture e i professionisti coinvolti nella supervisione.
- Ridurre il tasso di supervisione (1 istruttore per 5 partecipanti) per molte persone.
Per portare rapidamente gli sciatori adattati e i loro compagni all'autonomia.
- Offrire un'attività di sci adattata che includa tutti i partecipanti senza alcuna stigmatizzazione (molto divertente sia per i "validi" che per le persone con difficoltà).
- Offrire un'esperienza sportiva e naturale unica, accessibile al maggior numero di persone possibile e divertente: lo sci alpinismo / sci alpino con un sedile.
- Offrire un approccio diverso e divertente allo sci per disabili.   
 

DOVE FARE SNOOC SIT-SKI ? 

Trova i nostri resort partner di SNOOC, gli itinerari turistici e tutti i luoghi dove puoi trovare SNOOC! 

 Mappa dei luoghi di villegiatura !

 Vedi anche: DOVE SEDERSI SNOOC NELLE ALPI FRANCESI Y ITALIANA

https://snooc.ski/blogs/infos/ou-faire-de-la-luge-snooc-alpes-francaises


SCI IN POLTRONA

Ski fauteuil Handiski Sport Adapté

 Una gamma molto ampia di persone può praticare il sit-ski, dagli sciatori con disabilità agli arti inferiori che possono accedere all'autonomia sulle piste, alle persone la cui disabilità non permette loro di essere autonome. 

Diversi tipi di attrezzature saranno in grado di adattarsi a questa diversità di esigenze. È un nuovo modo di scoprire l'handiski e lo sci adattato. 

 

UNI-SKI E DUAL-SKI

 

Spesso chiamato sit-ski, questi tipi di sci comportano la seduta su un sedile che ha un singolo sci (mono) o due sci (bi) sotto. Gli sciatori usano anche gli stabilizzatori per aiutare l'equilibrio e la virata. Il mono e il bi-sci richiedono molta forza nella parte superiore del corpo e nel tronco. 

Uni-ski e dual-ski sono spesso praticati da persone con lesioni del midollo spinale, sclerosi multipla, distrofia muscolare o amputazioni. Lo sci per sedie a rotelle fornirà quindi comfort ed emozioni. 

Il sit-ski UNISKI o DUALSKI vi permetterà di progredire verso l'autonomia totale. È adatto a persone in sedia a rotelle o a persone abili, richiede un uso efficiente delle braccia così come una buona gestione dell'equilibrio. 
Lo sci seduto è accessibile ai bambini e agli adulti con piccole difficoltà neurologiche. 

SCI TANDEM 

Lo sci tandem è progettato per scoprire l'ambiente montano per le persone senza alcuna autonomia. Permette di accedere a tutte le forme di pratica grazie all'esperienza del maestro di sci che pilota da dietro con l'aiuto di una barra, e utilizza i propri sci per guidare lo sci seduto e per avere una gestione completa dello sci tandem. 
Sul tandemski, l'uso delle braccia non è necessario. È particolarmente adatto alle persone che non hanno un controllo preciso dei loro arti superiori, alle persone molto affaticate, con ossa fragili o con artrodesi.

 

Tandem Ski Handiski Matériel

 

Anche per gli adulti "abili" che desiderano scoprire i piaceri dello sci senza dover imparare la tecnica. Lo sci tandem è quindi accessibile a persone senza alcuna autonomia nell'ambiente montano. 

 KARTSKI

Lo sci kart permette di praticare in autonomia o semi-autonomia.
L'equilibrio laterale è largamente facilitato da un appoggio su due sci molto distanziati e da un posizionamento molto basso del centro di gravità.
Il maestro di sci può essere collegato permanentemente alla macchina con una linea di vita che gli permette di garantire la sicurezza secondo le capacità dello sciatore.
È possibile praticare la versione sit-ski del kart su tutti i tipi di neve ma su piste limitate.
Il kartski è approvato per l'uso negli sport adattati o nell'handiski.

Kart Ski Sport adapté Handiski Snooc

 

VANTAGGI E LIMITI DELLO SCI SU SEDIA A ROTELLE 

Le sedie da sci sono estremamente efficienti e indispensabili per le persone con lesioni del midollo spinale o che non hanno controllo sugli arti superiori (meno del 10% delle disabilità).

Nel complesso, le sedie da sci rappresentano un costo significativo, che ostacola l'investimento delle stazioni e degli individui che desiderano attrezzarsi. L'attrezzatura è spesso acquistata da scuole di sci sensibili alla situazione di disabilità o da associazioni specializzate.

 Le sedie da sci richiedono anche molto spazio di stoccaggio che non è sempre disponibile nel resort.
Anche se molto efficace, non è indispensabile per la maggior parte dei disabili più leggeri (80% dei casi) per iniziare a fare handiski.

I vantaggi dello sci a rotelle, dello sci tandem e dello sci kart:

Ski assis Ski fauteuil Handiski Snooc 

La sedia da sci è un pezzo di equipaggiamento particolarmente riuscito, che offre un alto livello di supporto che è essenziale per le persone tetraplegiche e paraplegiche.

Permette di sciare in modo indipendente in una varietà di condizioni su piste e in neve fresca. È un'attrezzatura precisa che offre sensazioni intense. Questa attrezzatura ti permette di partecipare ai giochi olimpici e persino di fare sci estremo!

 

 Il tandem è perfettamente adattato per permettere alle persone che non sono in grado di sciare autonomamente di provare l'emozione dello sci in tutta sicurezza. Ti permette di evolvere su molti terreni e di provare sensazioni intense grazie alla maestria e alla conoscenza del maestro di sci.

Ski tandem handiski Sport adapté Snooc

Il Kart Ski è molto accessibile, la sua stabilità e facilità d'uso permettono allo sciatore di essere autonomo fin dalla prima discesa nella scelta delle traiettorie e della velocità, pur essendo assicurato da un professionista.

 

I limiti dello sci in sedia a rotelle, dello sci tandem e dello sci kart:

 

La sedia da sci 

Per l'uni-ski e il dual-ski chair-ski, la curva di apprendimento non è trascurabile. Un certo numero di lezioni sarà necessario prima di raggiungere la completa autonomia.

 Il centro di gravità piuttosto alto accentua l'impatto in caso di errore di spigolo quando si è principianti. È anche relativamente fisico alzarsi in caso di caduta. È importante essere ben sorvegliati quando si inizia.

Sci Tandem 

Nelle lezioni con un istruttore, il tasso di supervisione è alto, spesso è necessario avere un istruttore per partecipante, il che aggiunge un certo costo alla pratica dell'attività.

Lo sci tandem non prevede alcuna autonomia per il partecipante.

Sci di Kart 

Per quanto riguarda lo sci tandem, il tasso di supervisione è alto, è spesso necessario contare su un istruttore per partecipante, il che aggiunge un certo costo alla pratica dell'attività.

Lo spazio disponibile per i kart è limitato dal grado di pendenza. Infatti, lo sci kart non può avventurarsi sulle piste rosse.

 

Kart Ski Handiski Snooc équipement

VANTAGGI E LIMITI DELLE SOLUZIONI ALTERNATIVE PER LO SCI DISABILE

 Per le disabilità che non sono paralisi degli arti inferiori, lo sci è stato praticato fino ad ora con uno sci, due, tre o quattro punti di appoggio che dettaglieremo di seguito.

Secondo noi, questo è un modo di percepire lo sport attraverso il "prisma" dei "normodotati". Probabilmente guidato da una visione competitiva dello sci. Una filosofia che sostiene che lo sci si fa in piedi.... a meno che non sia impossibile! 

Lungi dal negare che lo sci in piedi sia accessibile, per noi la questione non è sciare in piedi o esibirsi in una competizione. Abbiamo scelto di rifocalizzarci sul piacere di scivolare e di controllare la traiettoria.

 Radandonné handiski sport adapté Snooc

Questo approccio e l'approccio sportivo sono complementari poiché più le persone disabili si divertono con lo sci, più le persone disabili saranno interessate alla competizione.

Non è un segreto che gli aspetti tecnici dello sci sono impegnativi. La coordinazione, il trasferimento del peso, la gestione dell'appoggio, la postura e le sensazioni sono tutti parametri da gestire per mantenere il controllo della propria traiettoria e direzione. La caduta sulla neve dura, accentuata dalla velocità incontrollata, è la punizione spesso temuta dai principianti. Per una persona con difficoltà fisiche o mentali, questo requisito tecnico dello stand-up ski è molto probabile che sia vissuto come un freno, se non un muro, alla scoperta dello sci.

C'è quindi una lacuna in termini di attrezzature da sci adattate per l'accesso allo sci se vogliamo limitare i vincoli e le difficoltà di apprendimento delle persone con disabilità.

Snooc Touring adapté ski assis Handiski Hiver 

Una testimonianza video di Jean Charles POIROT, istruttore ESF a Chamonix:

 


 

Infine, lo SNOOC sit-skiing è finanziariamente molto accessibile poiché il suo costo di acquisto è inferiore a quello di un equipaggiamento completo di sci di bassa gamma (scarponi, sci, attacchi). Il prezzo delle attrezzature per gli sciatori disabili non è molto accessibile ed è relativamente costoso a seconda delle loro esigenze. 

SNOOC permette a questa popolazione di persone con una disabilità cosiddetta "invisibile", che rappresenta l'80% delle persone disabili, di avere accesso allo sci, come spiega Mathilde S:

Ho problemi alle ossa dell'anca da quando ero bambino e non ho potuto imparare a sciare regolarmente. Ho avuto qualche lezione, e ricordo di aver avuto difficoltà ad ottenere la mia 3a stella all'età di 14/15 anni. Non ho sciato molto dopo, perché non avevo l'opportunità di venire in montagna regolarmente, e poi, da giovane adulto, sono tornato un po' più spesso. Tuttavia, non è stata una passeggiata. 
Mio marito è uno sciatore esperto e anche se era paziente come un angelo, avevo ancora paura sulle piste. Poi ho avuto 3 figli in 8 anni, quindi ovviamente questo ha ridotto drasticamente le opportunità di essere sulle piste. Dal momento che i miei piccoli possono andare a Piou-Piou, abbiamo voluto trovare una soluzione per me, sciando non essendo più uno. L'ultima volta che sono stato sugli sci (credo 4 anni fa), sono caduto senza conseguenze se non un grande spavento e non volevo più farlo.

Due anni fa, ho provato lo sci a mano con una guida ESF a La Salle les Alpes. Anche se l'esperienza è stata molto buona, lo sguardo degli altri sul sedile era difficile da sopportare (io non ho postumi dei miei problemi all'anca). L'anno scorso (febbraio 2019) mio marito si è imbattuto nello snooc e sono stata immediatamente agganciata. 

 

Tra la sua facilità d'uso e il fatto che mi permette di essere sulle piste con la mia famiglia, ero entusiasta! Ho iniziato con le corse verdi, poi le corse blu e quest'anno sto facendo a volte le rosse e le nere (al mio ritmo e spesso sul lato della corsa al momento).

Sono contento di aver comprato il mio snooc e spero di continuare ad usarlo il più a lungo possibile. Per me, è attualmente l'unica soluzione che mi permette di sciare facilmente e ad un costo normale, con la mia famiglia.

Penso che questa alternativa sia un ottimo modo per godersi la stazione, le altezze della stazione e quando vedo gli sciatori principianti penso che probabilmente non sanno dello snooc ma dovrebbero provarlo..."

 

 

SCI ALPINISMO E DISABILITÀ

 

Ski randonné SNOOC Handiski

Quando si parla di disabilità, è difficile immaginare come una persona possa fare sci alpinismo! Bene, SNOOC rende lo sci alpinismo accessibile al maggior numero di persone possibile! 

Non è solo il sit-ski che è adattato alle persone con mobilità ridotta, anche lo SNOOC  può essere definito uno sport adattato.   

La principale difficoltà dello sci alpinismo è la discesa. 
SNOOC  rende questa parte accessibile al maggior numero possibile di persone con lo sci alpinismo adattato.

Per Kjell Vidar Røyne, che ha avuto entrambe le gambe amputate sotto il ginocchio dopo una caduta da un tetto da adolescente, SNOOC  è una soluzione per lo sci alpinismo.

Ex atleta di alto livello di Handi Hockey, Kjell ha imparato a sciare in sedia a rotelle. Ha il suo Scarver. Il problema è il peso. Quando si sale, il peso del telaio da portare aumenta lo sforzo, la sudorazione e l'attrito tra la gamba protesica e le sedie. Il seggiolino Snooc, che pesa solo 2 kg nello zaino, facilita l'indipendenza e la scoperta di altri paesaggi. 

Su testimoneil en vidéo.

SCI ALPINISMO E SPORT ADATTATO

 Ski Randonné Sport Adapté Snooc Touring

SNOOC  è anche una soluzione per scoprire lo sci e la natura attraverso sport adattati per persone con disabilità mentali.

Alcune strutture hanno già fatto il passo con un feedback molto positivo: 

TESTIMONIALE

“Abbiamo avuto modo di scoprire lo snooc nell'inverno 2017, durante la nostra giornata interistituzionale di neve alpina (dedicata alle persone con disabilità mentale e/o psichica), il cui scopo è quello di introdurre il maggior numero di persone possibile alle attività sulla neve attraverso iniziazioni (sci alpino, sci alpinismo, DVA, slittino, ecc.)

Incuriositi dallo SNOOC che ci era stato proposto, ci siamo buttati e abbiamo notato il successo dei partecipanti che sono tornati con il sorriso sulle labbra e gli occhi brillanti. Sia gli educatori che i partecipanti si sono divertiti molto e hanno pensato che fosse "fantastico"!

Abbiamo poi avuto la fortuna di essere formati, come dipendenti del CDSA 73, per poter assistere gli istruttori nelle attività del tempo libero durante i campionati francesi di sci sportivo adattato del 2017. Ancora una volta, è stata una grande sorpresa vedere che è una macchina che si adatta a tutti e in modo sorprendente, anche ai meno autonomi.   

Lo SNOOC è un'attività interessante per il nostro pubblico perché è accessibile. Ci permette di lavorare sulle nostre capacità fisiche e di coordinazione, e allo stesso tempo è divertente. "

Maeva GUILLAMIN, agente di sviluppo del Comitato Dipartimentale della Savoia per lo sport adattato.

 

Altre TESTIMONIANZE e feedback di Julien Rolland e Gauthier, sullo sci da seduti e sulle escursioni adattate. 

 

“Durante il campionato francese di sci adattato del 2017, l'associazione di cui faccio parte (Association Sport et Handicap de Maurienne) e io stesso abbiamo avuto l'opportunità di scoprire SNOOC. Cinque dei nostri sportivi e i supervisori presenti hanno potuto approfittare di questo nuovo approccio che combina sport di montagna e sport sulla neve.

I punti forti dell'attività:

Prima di tutto sono rimasto molto sorpreso dall'accessibilità dell'attività. A prima vista, sembra che la pratica di SNOOC sia complessa e richieda un gran numero di sessioni prima di pretendere di usarla regolarmente. Questo non è stato il caso durante questo test, né per gli atleti disabili né per i supervisori. La familiarità con SNOOC è stata molto rapida. (Meno di 5 minuti per tutti i partecipanti presenti). Sono molto sorpreso dalla facilità con cui gli atleti e i supervisori hanno preso questo nuovo strumento di scorrimento.

L'attività è divisa in due pratiche distinte (scialpinismo in salita e slittino in discesa), offre sia la consapevolezza e la scoperta degli sport di montagna pur mantenendo un aspetto molto divertente attraverso la pratica dello slittino.

 

L'attività escursionistica permette una diversa comprensione della montagna, la scoperta dello scialpinismo (una grande maggioranza del gruppo non aveva mai avuto l'opportunità di praticarlo) e la ridefinizione della nozione di "passeggiata".

L'attività dello slittino è molto divertente e offre un accesso quasi immediato all'attività con piacere immediato. Le sensazioni di scivolamento di questa attività sono uniche.

 

Come professionista, sarei pronto a proporre questa attività alle persone con disabilità all'interno delle strutture educative senza alcun timore. Infatti, l'attività è allo stesso tempo esaltante e molto sicura. Ci permette anche di raggiungere un pubblico che non ha accesso agli sport da tavola classici (sci, snowboard...) a causa della propria disabilità, e di offrire loro un modo di vivere le sensazioni intrinseche degli sport da tavola, in completa autonomia poiché sono loro gli attori dell'attività. Permette anche lo sviluppo dell'apprendimento legato alla motricità fine, a causa del montaggio/smontaggio necessario per trasformare gli sci da turismo in una slitta. A livello più personale, vedo SNOOC come un'attività che potrei fare nel mio tempo libero. È un'attività accessibile a tutti (bambini, famiglie...) e può essere praticata come un'attività di svago, ma anche un'attività basata sulla sportività attraverso la pratica dello sci alpinismo, sviluppando la resistenza, il lavoro del respiro, il cardio, la gestione dello sforzo e il superamento di se stessi per gli sportivi più esperti.

Infine, per concludere, tornerò all'approccio ludico di questa attività. Io, per esempio, sono felice di aver avuto la possibilità di scoprire SNOOC. Per quanto riguarda i nostri atleti, si sono divertiti così tanto che non volevano che l'attività finisse dopo più di un'ora di pratica. Sono i loro sorrisi, la testimonianza della loro gioia e la facilità sconcertante con cui hanno preso l'attività che ricorderò di questa scoperta dello SNOOC.


 

ROLLAND Julien; Associazione Maurienne Sport e Disabilità




 

“Sono rimasto sorpreso dalla rapidità con cui l'intero gruppo ha imparato. Dopo pochi minuti e dopo le prime discese, tutti avevano trovato il loro equilibrio e molti erano già in grado di girare in curva. Sono rimasto stupito dalla qualità dell'attrezzatura nella posizione rando. Gli attacchi non si muovono, le pelli tengono senza problemi, il materiale è leggero e si adatta a stivali e scarpe da turismo.

Quello che mi è piaciuto è stata una combinazione di questi punti: mi è piaciuta la salita perché amo la montagna e le escursioni, e mi è piaciuta la discesa perché amo planare, e l'ho fatto in un modo nuovo e divertente!

Per me lo Snooc è interessante per famiglie, gruppi di amici, o chiunque voglia divertirsi, scivolare e scoprire un nuovo sport, un'attività diversa allo stesso tempo.

 

Lo Snooc permette ai non amanti della montagna (e anche agli iniziati) di allargare il loro parco giochi, di uscire dagli impianti di risalita, di divertirsi nella natura e poi di divertirsi scivolando sulla pista.

E penso che questo punto valga anche per gli sportivi adattati: lo snooc è più accessibile e comodo di un classico scialpinismo, e allo stesso tempo più ricco e giocoso di una classica uscita in slitta.

Sarebbe quindi possibile contattare una federazione, associazioni, APEI e rifugi per proporre lo Snooc, e perché no anche un progetto di scoperta della montagna (molto rilevante nella nostra regione), e scoperta o miglioramento dello sci.

Da un punto di vista più tecnico, si parlava della differenza di dimensioni tra un praticante di snooc e uno sciatore o snowboarder classico, e della "paura" che questo poteva generare. Ma penso che per alcune persone, questo può trasformarsi in un vantaggio, con l'impressione di cadere da un'altezza inferiore che nello sci. Penso che molte persone si sentirebbero più a loro agio a scivolare da seduti, piuttosto che in piedi.

 

Infine, dal punto di vista delle capacità motorie e dello sviluppo delle abilità, Snooc è molto ricco nel sollecitare un gran numero di qualità fisiche e cognitive: lavoro muscolare, resistenza, coordinazione, equilibrio, studio del terreno, gestione e organizzazione del materiale, impegno.

Questi ultimi sono molto interessanti per me, poiché quando si pratica Snooc, bisogna anche imparare a preparare l'attrezzatura prima dell'uscita, a registrare le diverse fasi della trasformazione e a trasportare/stoccare le diverse parti sia in salita che in discesa".

 

Gauthier; Accompagnatore volontario

 

“Perché, a 69 anni, dovrei cercare un altro modo di sciare?

 

In seguito a un incidente di sci, non posso più sciare. È molto difficile per me rinunciare all'idea che non potrò più sciare con i miei figli e soprattutto con i miei nipoti.

 

Questo nuovo concetto di sci apre nuove prospettive, come accompagnare i nipoti sulle piste per principianti o fare escursioni con mia moglie.


 

Yves D

 

 

ALTRI MODI DI AVVICINARSI
"SCI IN PIEDI ADATTATO

ESOSCHELETRO E HANDISKI

Questo tipo di sci è lo sci in piedi senza l'uso di stabilizzatori, è un meccanismo basato su una molla molto potente, si farà carico di circa ⅓ del nostro peso. Questo crea un effetto di sospensione, riduce lo shock e quindi riduce la pressione sulle ginocchia, i fianchi e la schiena. I rischi di incidenti legati allo sci in piedi saranno ridotti. Infatti, la produzione di acido lattico sarà ritardata e limitata. Accessibile a tutti i tipi di sciatori, permette alle persone anziane di godere delle sensazioni dello sci in piedi senza sforzare troppo le articolazioni. 
Anche gli atleti esperti o addirittura di alto livello possono usare questa innovazione per alleviare le loro articolazioni e risparmiare sull'allenamento. 

 
Exosquelette Sport adapté Handiski matériel

 

 

 MONOSKI STAND-UP HANDISKI :

Questo tipo di sci in piedi senza l'uso di stabilizzatori (stampelle di supporto per l'avambraccio con punte di sci attaccate al punto di contatto con la neve). Lo sciatore può quindi stare in piedi e sciare in movimento. È possibile per gli amputati sotto il ginocchio sciare a mano su tre gambe, una volta che gli arti protesici sono progrediti. Questo non è un metodo di sci a mano adatto a tutti gli amputati sotto il ginocchio, quindi è consigliabile consultare un protesista prima di sciare. 

 

Questa è una tecnica di sci a mano adatta alle condizioni fisiche. Tuttavia, il metodo dello sci in piedi richiede equilibrio e conoscenza tecnica dello sci.

 Monoski Debout Handiski Matériel

SCI GUIDATO PER GLI IPOVEDENTI HANDISKI

Questo tipo di sci adattato si fa con una guida. A seconda del livello di disabilità visiva, la guida scierà davanti all'individuo, di lato, o darà istruzioni mentre scia dietro assistita da un microfono e un auricolare. La coppia deve essere identificata da un gilet dai colori vivaci. 

Lo sci guidato è uno strumento di sci a mano che permette agli sciatori non vedenti di provare tutte le sensazioni di uno sciatore normodotato. 

Ski guidé mal voyants ski adapté

 

 

Le sensazioni sono ancora più importanti per uno sciatore ipovedente che per uno sciatore normodotato, queste sensazioni sono moltiplicate. La guida è un alleato in questa attività. Lo sci guidato è l'opposto dello sci seduto, qui lo sciatore è semi-autonomo e fa dei movimenti fisici importanti.

Il tipo di sci adattato Snooc può essere un primo passo di apprendimento per familiarizzare con lo scivolamento, la velocità e la pista facilitando la progressione con un materiale rassicurante.

 

SCIARE IN PIEDI CON IL GOTOSKI

Il GOTOSKI è un equipaggiamento di handiski che permette la pratica dello sci in piedi in semi autonomia accompagnato da un istruttore o una guida che richiede un impegno rigoroso al suo allievo. 

Un monopattino da neve capace di riprodurre gli otto movimenti fatti dai piedi nell'azione dello sci! 

Il GOTOSKI è adatto a persone con lesioni alla testa, amputati, persone con disabilità mentali e persone con malattie a lungo termine per sperimentare le stesse sensazioni di una persona abile e per muoversi in un ambiente di montagna.

GOTOSKI Handiski Ski Glisse

foto GOTOSKI

Un dispositivo di sci a mano per persone con disabilità.  Il GOTOSKI è stato creato come parte di un programma europeo di terapia sportiva ed è stato inizialmente sviluppato per i bambini con autismo. 
La sfida era quella di lavorare sulla percezione dello studente e non sulla mimica.
Il GOTOSKI non è destinato solo ai non sciatori, ma può essere utilizzato anche da sciatori esperti per migliorare la loro postura e sviluppare la loro tecnica. 

CHI È COLPITO DALLA DISABILITÀ?

Quando pensiamo alla disabilità, generalmente pensiamo a sedie a rotelle e bastoni bianchi, ma questa è solo la punta dell'iceberg.

 Handicap France Information Handiski

Le persone in sedia a rotelle rappresentano lo 0,1% della popolazione francese, ovvero 650.000 persone. Mentre la mobilità ridotta riguarda circa 3,5 milioni di persone, ovvero il 5,3% della popolazione.

 

Sono molte più persone di quanto si possa pensare! Per non parlare del fatto che un totale di 12 milioni di francesi soffrono di disabilità e incontrano difficoltà significative nelle loro attività quotidiane, cioè il 20% della popolazione, e questo può salire al 40% della popolazione se si considerano le situazioni di disabilità temporanea. Tra loro, l'80% ha una disabilità invisibile. 

Oltre alla disabilità fisica, esiste anche la disabilità mentale e intellettuale. 

Infatti, circa 700.000 persone soffrono di una disabilità intellettuale (difficoltà di apprendimento, linguaggio o ritardo mentale). A questi bisogna aggiungere le persone con una disabilità psicologica o cognitiva. Anche se le loro capacità intellettuali non sono compromesse, hanno difficoltà a mobilitarle. Questo riguarda in particolare le persone che soffrono del morbo di Alzheimer, dell'epilessia, ecc.

In Francia, 1 milione di persone soffre di disabilità mentale. Questi includono l'autismo, la sindrome di Down, la sindrome di Asperger e il ritardo mentale. 

SCI, DISABILITÀ ED ETÀ

Naturalmente, l'età gioca un ruolo importante nell'aumento delle difficoltà motorie e intellettuali.

C'è un aumento significativo delle limitazioni funzionali tra i 45 e i 64 anni. Questa è l'età in cui le stazioni sciistiche perdono molti dei loro utenti.

Riceviamo molti feedback da persone con problemi al ginocchio che sono tristi di lasciare l'esperienza dello sci. Lo Snooc è una resurrezione per loro, sia sulle piste che sui pendii, lo Snooc permette loro di riscoprire le sensazioni di scivolamento di una qualità molto buona.

HANDISKIING INCORAGGIATO DALLA LEGGE

La legge dell'11 febbraio 2005 per l'uguaglianza dei diritti e delle opportunità, la partecipazione e la cittadinanza delle persone disabili è un riferimento. Richiede che gli stabilimenti aperti al pubblico (ERP), come negozi, hotel, uffici turistici, ristoranti e naturalmente impianti di risalita, siano accessibili alle persone disabili. E quindi partecipare allo sviluppo dell'handiski nelle stazioni francesi proponendo attività di "sci seduto" così come "sci in piedi adattato" e infrastrutture adattate all'handiski. 

Loi handicap Handiski Snooc

Uno studio realizzato dal Ministero del Lavoro nel 2015 mostra che 2,7 milioni di persone dai 15 ai 64 anni dichiarano di avere un riconoscimento amministrativo della loro disabilità, e 20 milioni di francesi soffrono di una malattia cronica, cioè un terzo della popolazione.

STORIA DELLO SCI A MANO

Le radici dello sci adattato risalgono all'Europa al tempo della seconda guerra mondiale negli anni 50.

Ci sono state molte introduzioni rivoluzionarie di attrezzature per lo sci adattativo nel corso degli anni. I primi stabilizzatori di sci sono stati creati intorno al 1970. Questi sono stati seguiti da una lista di altri dispositivi che hanno cambiato lo sport, tra cui il primo sit-ski nel 1978 e il monoski nel 1984.

Histoire Handiski Matériel ski adapté Snooc

All'inizio degli anni 1990, lo sci adattativo si è evoluto da uno sport ricreativo e riabilitativo a un'organizzazione più avanzata di programmi comunitari e competizioni. Nel 1992, lo sci adattativo è stato accettato per la prima volta ai Giochi Paralimpici.

DOVE PRATICARE LO SNOOC SIT-SKI?

Dalle Alpi del Nord alle Alpi del Sud, passando per i Vosgi, il Massiccio Centrale e i Pirenei, tutte le catene montuose offrono ora lo sci da seduti per le persone con disabilità, oltre a strutture per lo sci a mano. Alcune stazioni sono addirittura diventate i portabandiera dello "sci per tutti" con un'offerta sciistica adattata alle persone con mobilità ridotta. Le migliori stazioni sciistiche per lo sci a mano come La Plagne, Combloux o Samoens sono impegnate da molti anni nello sviluppo e nell'adattamento dello sci a mano nelle loro stazioni. 

È naturalmente preferibile contattare la stazione o l'ufficio turistico per preparare al meglio le vostre vacanze di sci a mano e segnalare la vostra presenza al momento dell'arrivo per approfittare al massimo della vostra esperienza di sci seduti.

Sempre più stazioni sciistiche per disabili stanno sviluppando il loro territorio di montagna e le loro offerte di handiski per un pubblico con mobilità ridotta. 

 

HANDISKI IN FRANCIA:

Consulta l'elenco delle scuole di sci dove potrai scoprire il sit-ski sotto la supervisione di professionisti che ti aiuteranno a padroneggiare rapidamente l'handiski.

Una testimonianza video di Jean Charles POIROT, istruttore ESF a Chamonix che supervisiona l'attività di sci adattato SNOOC.

 

Potete ottenere informazioni negli uffici turistici e noleggiare il vostro materiale da sci adattato direttamente nelle stazioni e nei negozi partner.

 

HANDISKI IN NORVEGIA:

La Norvegia è nota per la qualità della sua assistenza alle persone con disabilità. Il più grande evento sportivo invernale adattato si chiama RIDDERRUKA e si svolge a Beitostolen. https://www.ridderrennet.no/

Più di 500 partecipanti con disabilità si riuniscono per godere di tutti i tipi di attività sulla neve.

Il centro dispone di una vasta gamma di attrezzature e in particolare di sit-ski adattati ad ogni esigenza, tra cui lo SNOOC.

https://www.bhss.no/om-senteret/beitostoelen-healthsports-center/.

Handiski Norvège Snooc Ski Assis 

SNOOC IN SVIZZERA:

Consulta la lista delle località svizzere che offrono attività SNOOC

https://rsc.snooc.ski/resort-map/

 

SNOOC IN AUSTRIA:

 
Vedere l'elenco delle località austriache che offrono SNOOC

https://rsc.snooc.ski/resort-map/

 

DOVE TROVARE INFORMAZIONI SULLO SCI IN SEDIA A ROTELLE? 

Troverete informazioni su tutte le attività adattate in Francia e in particolare sullo sci e le sedie a rotelle adattate sul sito: www.activhandi.fr

 

Il sito web del produttore Tessier è ovviamente una miniera di informazioni, soprattutto se volete provare la vostra sedia da sci prima di acquistarla: https://www.dualski.com/essayer-acheter/

 

Per saperne di più sulle diverse discipline di handiski, le innovazioni nello sci seduto e adattato e le stazioni sciistiche con un programma per disabili. 

Il sito web della Federazione Francese di Handiski è un'importante fonte di informazioni:
http://www.handisport.org/les-29-sports/ski-alpin-et-snowboard/

Ski fauteuil Ski assis Handiski Snooc

Il sit-ski HANDISKI estremo!

VIDÉO 1 

 

VIDÉO 2

 

COMPRENSIONE DELLA DISABILITÀ

 

 "La maggior parte delle famiglie ha un membro disabile e molte persone abili aiutano e si prendono cura di un parente o un amico disabile.

"Disabilità" è un termine ampio, che copre :

- menomazioni (cambiamenti nelle funzioni organiche o nelle strutture anatomiche, come la paralisi o la cecità)
- limitazioni funzionali (difficoltà che una persona può avere nello svolgere un'attività (camminare, mangiare, ecc.)
- Restrizioni di partecipazione (problemi che un individuo può avere nel partecipare a una situazione di vita, come la discriminazione nel lavoro o il trasporto inaccessibile)

E che risulta dall'interazione tra un problema di salute e fattori personali e ambientali (fonte: ICF)

L'ambiente di un individuo ha un impatto considerevole sulla disabilità e sulla gravità della situazione di disabilità. Gli ambienti inaccessibili sono fonti di disabilità, poiché creano barriere alla partecipazione e all'inclusione. (es. sport invernali)

La disabilità dovrebbe essere vista come un continuum piuttosto che come una categoria separata. In effetti, la disabilità è una questione di grado: non è un sistema binario (disabile/non disabile).

ATTENZIONE: La disabilità può essere vissuta in modo molto diverso da individui diversi -> La popolazione disabile è diversa ed eterogenea. 
I problemi di salute associati possono essere visibili o meno, temporanei o a lungo termine, statici, episodici o degenerativi, dolorosi o senza conseguenze. 
"Ogni persona disabile ha le proprie preferenze e reazioni alla disabilità.

LE ORIGINI DELLA DISABILITÀ

Secondo i dati dell'anno 2011, circa la metà della popolazione riconosciuta come disabile lo è stata dalla nascita o a causa di un incidente: 430.000 persone sono nate con una disabilità (22% del totale), 360.000 sono state rese disabili da un incidente sul lavoro (19%) e 275.000 da un altro tipo di incidente (14%). Un'altra metà ha un problema di salute che è aggravato dall'età o dall'attività professionale, ma non è legato alla nascita o a un incidente. Per l'80% di loro, si tratta di condizioni di lavoro fisicamente difficili, il 26% di stress e il 15% di esposizione a prodotti tossici.

Handiski haut niveau Handisport Ski debout Adapté

 

 

VEDI ANCHE : Come evitare il dolore al ginocchio quando si scia ?

 

 

 

 

Lascia un commento

Tutti i commenti vengono convalidati prima di essere pubblicati.
Les paramètres de ce site nécessitent l'utilisation de tous cookies pour une meilleure expérience. Veuillez accepter les cookies pour continuer la visite de la boutique.
Ti sei iscritto con successo!